Che cos’è la CMC?

Come conservare la Pasta di Zucchero
23/04/2019
La torta trasuda?
04/05/2019
Mostra tutti
E466 – Carbossimetilcellulosa ecco cos’è la CMC

La pasta di zucchero è troppo morbida?

La pasta di zucchero si scioglie?

La pasta di zucchero è troppo dura?

La pasta di zucchero si sgretola?

La CMC si presenta sotto forma di polvere granulare o fibrosa, bianca o leggermente giallastra o grigiastra,  inodore ed insapore.

Quando viene utilizzata come additivo, viene indicata con la sigla E466. I campi di utilizzo sono svariati. Può essere utilizzata come addensante, come fibra alimentare oppure come emulsionante. La si può trovare in prodotti da forno, gelati confezionati, caramelle, bevande vegetali ed in tantissime altre preparazioni, come ad esempio le Paste di Zucchero estive e modellabili.

Date le capacità tecniche, questo prodotto viene utilizzato tal quale, per addensare e rendere più elastica la Pasta di Zucchero e le Paste modellabili per il modelling e per i fiori.

Spesso soluzione rapida ai contrattempi che le alte temperature possono creare (ambiente e luoghi di lavoro), ti consiglio di utilizzarla sulle paste alimentari da decorazione qualora le tue mani siano troppo calde, la tua zona di lavorazione sia troppo calda (vicina a forni ecc..) oppure semplicemente per aumentare la precisione dei dettagli e velocizzare i tempi di asciugatura delle stesse decorazioni.

Come si utilizza praticamente?

Prendi una porzione di Pasta di Zucchero, se troppo dura puoi scaldarla qualche secondo in microonde. Procedi impastandola su un piano di lavoro (preferibilmente tagliere di polietilene o tappetino silicone) e continua ad impastare insieme alla CMC in polvere fino al completo assorbimento.

La consistenza ideale della pasta per decorazione, è approssimativamente (dipende dalla tipologia di pasta) quella che raggiungi, aggiungendo CMC, fino a quando la pasta non si attaccherà più alle mani.

Poi, lavando le mani, riscontrerai la presenza di una pellicola viscida attaccata ai palmi, che ti sarà facile rimuovere supportando il lavaggio con utilizzo di sapone per i piatti e spugnetta. Per evitare questa criticità ti consiglio di utilizzare i guanti monouso durante il mescolamento.

A fine utilizzo, potrai conservare la pasta avanzata avvolgendola nella pellicola (leggi anche…Come conservare la Pasta di Zucchero).

E’ probabile, quasi certo, che dopo qualche giorno la pasta avanzata e conservata si presenti di consistenza dura anzi durissima.

E’ normale. La CMC ha agito in collaborazione con il tempo di riposo e si è dispersa bene nel prodotto. Ma non allarmarti, ti basterà semplicemente scaldare il prodotto in microonde fino a renderlo nuovamente malleabile e se ti accorgi che è diventato troppo elastico oppure si crepa potrai rigenerarlo impastandovi insieme una porzione di Pasta di Zucchero non trattata.

ATTENZIONE! Potresti aver aggiunto troppa CMC, tanta da aver reso la pasta non rigenerabile. Può accadere. In questo caso avrai acquisito il vantaggio dell’esperienza per la prossima volta.

A presto!

…leggi anche

La torta trasuda?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.